13 concerti, +50 musicisti, un unico centro.

Valdobbiadene Jazz 2019

5 Ottobre 2019 — ORE 22:30
Jazz Club Live

JAM SESSION

david32
English version

La jam session è una riunione di musicisti che si ritrovano per una performance musicale senza aver nulla di preordinato, di solito improvvisando su griglie di accordi e temi conosciuti (standards). Il termine “JAM” probabilmente deriva da “Jamu”, una parola Youruba (Africa occidentale) che significa “insieme in concerto” ed è nato negli anni venti negli ambienti jazz. Si è poi diffuso anche nel rock e, più tardi, nell’hip hop. Divennero leggendarie negli anni quaranta le jam session del club di New York Minton’s Playhouse, che dopo l’orario di chiusura ospitava musicisti come Ben Webster e Lester Young e i giovani della nuova leva bebop come Thelonious Monk, Charlie Parker e Dizzy Gillespie.

 

Le jam session sono un terreno fertile per l’incontro di musicisti, lo scambio di idee, la sperimentazione e sono di fatto l’occasione dove sono nate e nascono molte collaborazioni musicali [Wikipedia]. Nell’ambito di un festival la jam session diviene il valore aggiunto. È il momento dove i musicisti di diversa estrazione che hanno partecipato alle varie performance, quelli più giovani che si vogliono mettere alla prova e quelli che “passano di la” ed hanno semplicemente voglia di suonare, si incontrano per dar vita a momenti irripetibili, a creazioni estemporanee, a improbabili miscele di stili diversi, che possono contenere l’essenza stessa del Festival.

 

La “Valdobbiadene House Band” che aprirà e coordinerà la jam session sarà formata da:

David Boato (tromba e flicorno)

Gianpaolo Rinaldi (tastiere)

Lello Gnesutta (basso)

Luca Colussi (batteria)

 

DAVID BOATO

*Diplomatosi al Berklee College of Music di Boston nel 1992, David Boato è da vent’anni assistente a “Umbria Jazz Clinics”, i seminari estivi tenuti a Perugia dalla rinomata scuola americana. 

Dal 1998 è coordinatore di Officina Musicale (Mogliano Veneto ‐ TV) ed ha intrapreso con Perugia ed Umbria Jazz un gemellaggio che ha già portato 15 studenti oltre oceano, grazie ad un programma di borse di studio.

Ha partecipato a numerosi festival e suonato in diversi Paesi del mondo.

Graduated at Berklee College of Music in Boston in 1992, for twenty years David Boato has been an assistant at “Umbria Jazz Clinics”, the summer seminars organized by the renowned american school in Perugia.
From 1998 he is coordinator of “Officina Musicale” (Mogliano Veneto – TV) and he launched a twinning programme between Perugia and Umbria Jazz that made it possible for 20 students to go overseas thanks to a scholarship programme.
He performed in many festivals and played in different countries across the world.

Ingresso libero